Coro di Poeti

30/12/2015

Nel 2016 un inedito modo di fare poesia ...

Lunedì 11 aprile al Rest Art di Roma

Perché un Coro di poeti? perché la poesia è fatto collettivo, perché il dirla insieme, sovrapponendo varianti, testi, citazioni nel dialogo corale, può servire a riportarla verso le sue radici che vedono il poeta dire oralmente per tutti, narrando le storie che sono di tutti, perché questo serve a combattere i personalismi ed i protagonisti che aggrediscono i nostri anni dal ritorno dell'eroe e da quello del martire e del vate, perché anche la lirica e l'elegia, recitate insieme, acquistano nel gesto collettivo altra significanza, perché è esercizio di interpretazione, di riflessione, di scambio di ruoli, di dimensione, perché unisce luoghi e provenienze diverse, perché, insomma, è gesto politico.

Cetta Petrollo