POESIA - La poetessa argentina Alfonsina Storni

30/04/2020

Una diretta Facebook con una Rassegna bibliografica

Il racconto della sua vita in spagnolo è di Gabriela Valeria Gali, valente musicista argentina, che suona il Bandonéon e che è impegnata in questo periodo, insieme al maestro argentino di tango, ballerino ed artista Eduardo Moyano, a ricercare e preparare i testi e i brani che ogni sera sono presentati in una diretta Facebook da Eduardo (profilo Eduardo Moyano – www.eduardomoyano.it).

Egli vive ed esercita la sua attività a Roma da una ventina d’anni ed è molto seguito, ammirato ed apprezzato dalla comunità tanguera, non solo romana, non soltanto per la sua rigorosità e precisione didattica ma anche per la sua grande umanità molto coinvolgente.

La diretta FB dalle 20 alle 21 non viene registrata ma diffusa come fosse una radio dalla sua abitazione; durante la trasmissione, aperta a tutti e finora dedicata a vari artisti, cantanti ed orchestre di tango, dalla Guardia Vieja (primordi del Tango a Buenos Aires e Montevideo, ca 1910-1920), passando per la Guardia Nueva (ca 1930-1950), fino ad Astor Piazzolla e al Tango elettronico (ca. 1960-1980) per sfociare nel Tango Joven, Eduardo illustra e commenta ogni brano musicale evidenziandone lo stile la genesi e le parole, integrando la trasmissione con video tratti da Youtube e proiettati sul televisore alle sue spalle.

Nei giorni scorsi sono stati presentati i profili e le canzoni interpretate dai seguenti artisti.: Edmundo Rivero, Carlos Gardel, Ada Falcon, Tita Merello e Mercedes Sosa.

Nelle prossime trasmissioni sono previste illustrazioni dei seguenti artisti: Osmar Maderna, Homero Manzi, Hector Stamponi, Osvaldo Pugliese, Alfredo Gobbi, Catulo Castillo, Mariano Mores, Osvaldo Ruggiero, Astor Piazzolla, Horacio Ferrer, Eladia Blazquez

La sera del 24 aprile Eduardo, sempre con la collaborazione per i testi di Gabriela, si è cimentato con una personalità poliedrica, complessa e tragica: la poetessa argentina Alfonsina Storni.

 

Leggi il Profilo biografico a cura di Gabriela Gali

Vai alla Galleria fotografica

 

Rassegna bibliografica

Nella pagina https://it.wikipedia.org/wiki/Alfonsina_Storni#Bibliografia si rintracciano, oltre alla bibliografia che segue, opere e numerosi collegamenti web

  • Juan Mariel Erostarbe, Alfonsina Storni o la muerte como arte, San Juan, Argentina, s.d.;
  • Tania Pleitez, Alfonsina Storni: mi casa es el mar, Pozuelo de Alarcon (Madrid), s.d.;
  • José D. Fogione, Alfonsina Storni, Libreria Argentina-Buenos Aires, 1939;
  • María Teresa Orosco, Alfonsina Storni, Buenos Aires, Imprenta de la Universidad, 1940, Estr. da: Publicaciones del Instituto de literatura argentina, seccion de critica, tomo 2;
  • Rachel Phillips, Alfonsina Storni from poetess to poet, London, Tamesis Books, 1975;
  • Sonia Jones, Alfonsina Storni, Twayne, 1979;
  • A. Zanon Dal Bo, F. Cleis (a cura di), A. Storni: bibliografia generale, 1988;
  • J. Delgado, A. Storni: una biografía, 1991;
  • Hispanic Writers, Brian Ryan Editor, Gale Research Inc., 1991;
  • Hispanic Literature Criticism, Volume 2, Gale Research Inc., 1994;
  • Doris Meyer, Rereading the Spanish American Essay, University of Texas Press, 1995;
  • Jaime Martínez Tolentino, La critica literaria sobre Alfonsina Storni (1945-1980), Kassel, Reichenberger, 1997;
  • Monica Pavani, Alfonsina Storni, in “Leggere Donna”, 1998, n. 70 di sett-ott.;
  • Franca Cleis, Alfonsina Storni. Lo straordinario dell'amore e della verità, in “Leggere Donna”, 2002, n. 99 di. luglio-agosto;
  • Silvio Raffo, Alfonsina Storni. La carezza perduta, in "Poesia", 2015, n. 307 (Crocetti, Milano).

Saggi:

http://www.cervantesvirtual.com/obra-visor/la-poesia-di-alfonsina-storni-o-lattrazione-della-morte--0/html/3b0d0ee2-1784-4cf7-875a-d67ad9471c54_4.html

 

Collezioni digitali:

https://bcn.gob.ar/uploads/PoemasAlfonsinaStorni.pdf

http://wpd.ugr.es/~agamizv/wp-content/uploads/Storni-Alfonsina-Las-Mejores-Poesias-De-Los-Mejores-Poetas-Xliii.pdf

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/e/e7/Languidez_-_Alfonsina_Storni.pdf

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/b4/El_Dulce_Daño_-_Alfonsina_Storni.pdf

http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:cGez7WTmSTwJ:www.bibliotecadigitaledelledonne.it/748/1/Lapis_18.pdf+&cd=10&hl=it&ct=clnk&gl=it&client=firefox-b-d#28 – una scelta di poesie in italiano

https://www.ingenieria.unam.mx/dcsyhfi/material_didactico/Literatura_Hispanoamericana_Contemporanea/Autores_S/STORNI/Poemas.pdf - contiene moltissime sue poesie

Opere di Alfonsina in SBN (servizio bibliotecario nazionale) (sono indicate le biblioteche di Roma che posseggono l’edizione)

-          Antologia poetica. - Buenos Aires ; Mexico : Espasa-Calpe Argentina, 1938

  • id 1940, 1944, 1946, 1951

-          Obras completas. - 5. Ed. - Buenos Aires : Meridion (comprende 3. Languidez, 1920 - Biblioteca della Casa Argentina)

-          Obra poetica completa. - Buenos Aires : Sociedad editora latino americana, 1964 (Biblioteca della Casa Argentina)

-          Antologia poetica. – 3. Ed. - Buenos Aires : Losada, 1965

  • Id. – 5. Ed. 1968; 10. Ed. 1980; 1983

-          Poesias completas. – 6. Ed. - Buenos Aires : Sociedad Editora Latino Americana, 1968

-          Poesie : antologia. - Lugano : Fondazione Ticino nostro, 1973. - Testo orig. a fronte (Biblioteca "Angelo Monteverdi" La Sapienza)

-          Antologia poetica. - Madrid : Felmar, dep. legal 1981

-          Poemas de amor ; con un saggio di Beatriz Sarlo. - Bellinzona : Casagrande, 1988 (Biblioteca universitaria Alessandrina); rist. 2001

  • Id. 3. Ed. 1989 (Biblioteca della Casa Argentina); 4. Ed. 1990; 5. Ed. 1992; 7. Ed. 2003; Edizione bilingue, trad. di di Augusta López-Bernasocchi, 1918

-          Poesias. - Buenos Aires : Sociedad editora latino americana, 1988

-          Quattro momenti / di Alfonsina Storni. - Cura di Vetralla : [s.e.], 1991. - In testa alla copertina: Cartoline di maggio

-          Languidez. - Madrid : Torremozas, 1996

-          Ultratelefono : poesie ; a cura di Daniel Carril ; introduzione, traduzioni e note di Pina Allegrini. - Chieti : Noubs, 1997

-          Obras ; prologo, investigacion y recopilacion de Delfina Muschietti. - Buenos Aires : Losada, 1999- (comprende: 1.: Poesia,  2.: Prosa : narraciones, periodismo, ensayo, 2002)

-          Pasión / A. S. [i.e. Alfonsina Storni] ; Tangoseis. - [Milano] : Abeat records, 2004. – registrazione sonora

-          Senza rimedio ; introduzione e note di Lucia Valori ; versione di Rosaria Lo Russo e Lucia Valori ; postfazione di Martha L. Canfield. - Firenze : Le Lettere, 2010 (Biblioteca Nazionale; Biblioteca comunale Europea)

-          Fiore di roccia : Alfonsina Storni : l'essenza di una voce poetica / Giuliana Bagnasco ; antologia poetica a cura di Chiara Atzori ; intervista al regista Davide Sordella ; con tre disegni di Teresita Terreno. - [Mondovì] : Gli spigolatori, 2015

-          Una lacrima quadrata : poesie / di Alfonsina Storni ; tradotte da Lucia Valori ; con un'acquaforte-acquatinta di Giosetta Fioroni. - Napoli : Il Filo di Partenope, 2015. – Testo orig.  a fronte

-          Cronache da Buenos Aires ; a cura di Hildegard Elisabeth Keller ; traduzione di Marco Stracquadaini. - Bellizona : Casagrande, 2017

-          Poesía ; prólogo, investigación y recopilación, Delfina Muschietti. - Buenos Aires : Losada, 2018

-          Due parole, Sonia Maria Luce Possentini ; [trad. di Teresa Porcella]. - Milano : Carthusia, 2019 (Biblioteca comunale Elsa Morante)

 

E su di lei:

Una trenza literaria para contar el siglo 20. en Argentina : Alfonsina Storni, Victoria Ocampo, Griselda Gambaro / Eleonora Sensidoni. - Venezia : Studio LT2, 2011 (Biblioteca nazionale centrale)

 

Sitografia:

-          https://www.youtube.com/watch?v=yp-600JzBfI - Alfonsina Storni raccontata da Silvio Raffo

-          https://luganoeventi.ch/it/eventi/28281/alfonsina-storni - Silvio Raffo illustra il volume “Vivo, vivrò sempre e ho vissuto” poesie e vita di Alfonsina, a cura di Franca Cleis e Marinella Luraschi Conforti.

-          https://www.movies.ch/it/film/alfonsina/

-          https://www.movies.ch/it/film/alfonsina/media_trailer_0.html

-          https://www.youtube.com/watch?v=4d4L1iMg8DE - Canzone “Alfonsine y el mar” composta da Ariel Ramírez e Félix Luna e cantata da Mercedes Sosa con sottotitoli in italiano

-          https://www.youtube.com/watch?v=piUXOZfcCLc&feature=youtu.be – la sua vita in un racconto in lingua spagnola

-          http://encuentro.gob.ar/ - un canale culturale argentino - http://encuentro.gob.ar/search/?keywords=alfonsina storni

-          http://www.enciclopediadelledonne.it/biografie/alfonsina-storni/

-          https://www.quotidiano.net/blog/marchi/bianca-nivea-casta-alfonsina-storni-83.49599

-          Fili D’aquilone – biografia e poesie scelte e  tradotte a cura di Alessio Brandolini

firma_alfonsina2.gif

BORRADA

El día que me muera, la noticia
ha de seguir las práticas usadas,
y de oficina en oficina al punto
por los registros seré yo buscada.

Y allá muy lejos, en un pueblecito
que está durmiendo al sol en la montaña,
sobre mi nombre, en un registro viejo,
mano que ignoro trazará una raya.

 (de Languidez, 1920)

 

CANCELLATA

Il giorno in cui morirò, la notizia
seguirà le solite procedure,
da un ufficio all’altro con precisione
dentro ogni registro verrò cercata.

E là molto lontano, in un paesino
che sta dormendo al sole su in montagna,
sopra il mio nome, in un vecchio registro,
mano che ignoro traccerà una riga.

(trad. di Alessio Brandolini)

 

 

 

VOY A DORMIR

Dientes de flores, cofia de rocío,
manos de hierbas, tú, nodriza fina,
tenme prestas las sábanas terrosas
y el edredón de musgos escardados.

Voy a dormir, nodriza mía, acuéstame.
Ponme una lámpara a la cabecera;
una constelación; la que te guste;
todas son buenas; bájala un poquito.

Déjame sola: oyes romper los brotes...
te acuna un pie celeste desde arriba
y un pájaro te traza unos compases

para que olvides... Gracias. Ah, un encargo:
si él llama nuevamente por teléfono
le dices que no insista, que he salido...

 

  VADO A DORMIRE

Denti di fiori, cuffia di rugiada,
mani di erba, tu, dolce balia,
tienimi pronte le lenzuola terrose
e la coperta di muschio cardato.

Vado a dormire, mia nutrice, mettimi giù.
Mettimi una luce al capo del letto
una costellazione; quella che ti piace;
tutte van bene; abbassala un pochino.

Lasciami sola: ascolta erompere i germogli…
un piede celeste ti culla dall’alto
e un passero ti traccia un percorso

perché dimentichi… Grazie. Ah, un incarico:
se lui chiama di nuovo per telefono
digli che non insista, che sono uscita…

(trad. di Grazia Nuzzi)

 

 Gabriella D’Amore

Milleitalie > Anno X - numero 2